Skip to Content Skip to Navigation

The Wimshurst's Machine: Bio

THE WIMSHURST'S MACHINE

Se parlate italiano, cercate al fondo del testo inglese e troverete la vostra lingua!!! :-)

E N G L I S H :

The Wimshurst's Machine is an eclectic, award-winning 7-members italian electro-acoustic "steam" orchestra based in Torino.

"Listening to the TWM you'd travel into a relaxing world of good music. TWM plays a mix of acoustic and electronic music, sometimes inspired by ancient or traditional tunes (Irish, indian or spanish), mixed with modern sounds, from chill-out to jazz, with a mix of acoustic and electronic instruments. The music of TWM is something that will make you dream. A dream you won't forget." (published TWM review)

The Wimshurst's Machine is a project born by the music passion of each component and a mad idea, developed between friends and colleagues with little time to play together "in person". Together with the "good old" way to make music (jamming), TWM mixes real instruments and synthetic sounds even during live events.

Between all the soundtracks and awards of the band we will note the Hollywood Music in Media Award nominations (5 times: in 2010, 2011, 2012, 2013 and 2014), the Music Aid (2007), the International Online Music Awards (2006 and 2007). Best soundtrack placement with "Freedom Calls" as main titles of the british movie "The Quiet Assassin" (directed by Alex Hardcastle, Channel4, 2006) but the band scored many sountracks for documentaries, stage plays and movies all around the world (and this partially explains also the particularly eclectic band's style).

The Wimshurst's Machine's first album ("A traveller who didn't ask for glory", 2004) is based on the notion that ancient explorers lived most of their lives through violent but incredible adventures. In this album you may read (and listen to) a story that tells about an ancient traveler that obtained glory while he was searching for himself across the world. This album reached #2 Top downloaded Electronic album and #26 Overall on the iTunes italian online store in 2005!

In "The Alchemist" (TWM's second album, 2005) the storytelling is about an Alchemist, during the spanish late middle age. Also in this other album you may listen to more than 1 hour of music, ideally the soundtrack of the story the CD itself is telling (that you may also read from the inlay card in the original edition), flowing as in a movie. An audiobook version of the booklet is available for free download in the "music" section of the official TWM's website.

The 3rd album, "Time Traveller" (2007), is a project made of 37 tracks in a double CD edition which includes also an 18 pages full-colors booklet with a complete novel written by Duilio Chiarle (in italian) and the great illustrations of Daniele Scerra (spectrum artist 2006). The album describes in music the novel. Digital version of the booklet downloadable for free in the official website of the band (explore it!). Cover art by the great 3D artist Daniele Scerra (inside and booklet arts) and Augusto Chiarle (case cover art).

Out in 2007 also the collection "Freedom Lights" (sort of a "best of" 2003-2007) published by the british indie label Astranova only on iTunes, with a remastered selection of tracks from the first two albums and two singles from the 3rd one. Cover art a concept-art by Augusto Chiarle.

In 2009 published "Secret Gardens", a 20 tracks CD who contains, together with some award-winning chillout hit such as "Cimmeria", "Low Tide", "Pegasus", "Pain in Pleasure" also 2 suites: "Moonshadows" (Vangelis's styled ambient) and "Secret Garden" (classical collection of TWM's compositions). Cover art a painting by Monica Jsler.

Out in 2010, "Thunder and Lightning" where the novel told is about sort of a modern Noah, a scientist who discovers a great disaster is incoming but he has no time to warn the world. In the album also 4 spoken-word tracks narrated in italian by the young actress Evita Bonino. The digital booklet, in PDF, is downloadable for free from the official website of the band (see store section!). Cover art a lightning photography by Michael Bath.

Out in 2010 also "Aquarius (the best of TWM)", a collection of all the most-wanted chillout tracks of TWM from 2003 to 2009. The best CD where start if you don't know yet the music of TWM. Cover art photo by Dorina Xhaxho.

Out in 2011, "Tokyo Rain" is again published by the indie british label Astranova and is a collection of works who sees The Wimshurst's Machine write music with the friend Corrado Rossi, with the cover art by Antonio Seijas, also cover artist for Marillion and many others.

In 2012 the band decided to publish the first live album, collecting live jams and recording "Breathe (live)", a great album that got very nice reviews, with mainly previously unreleased live jams and some live recording of previous hits.

Waiting to release "clockwork Life", as the album got a bit late, in 2013 the band released a new, remastered  single-CD edition of "Time Traveller", from many considered the best studio album of the band (as the double CD edition of 2007 is going to be discontinued: if you want it, try to get one of the few copies left before they would be sold out). 

But 2013 is also the 10th year of TWM, so the band decided to release "Tales (10 years of TWM)", a celebrative album with the best tracks from all the albums published so far, with the absolutely primo-quality art of Daniele Scerra as cover art.

Why the name "The Wimshurst's Machine"? There is nothing as fascinating as an old technology, so we chose this old precursor that made possible even the use of electricity in modern times. The choice happened by chance, talking in a brewery, while looking for an original band name that would show the world how complicated but fascinating our project is. Influences: Very difficult to say. We just play what's going on in our heads and hearts and I must say each one of us likes different kinds of music, but the union of the 8 of us created something that looks like "Café Del Mar" or "Buddha Bar" as a 1st impression. We like the idea to set a mood for the complete album, that has to be an experience in itself and not "just" a collection of songs.

Equipment used: We do have plenty of acoustic instruments, from Saxophones (soprano, alto, tenor and bari), clarinet, flutes, guitars (classic and spanish), trumpets, dulcimer, bagpipes, mandolin, drums and lots of others... but we have also plenty of electric guitars, many different MIDI keyboards/controllers and so on... even iPads! At the same time we also use powerful softwares, to record our music professionally but at low cost.

Before let you go... the band (as band) decided to give the money raised with the CD sales for Charity (and precisely 50% of the money raised out of expenses), and support the Partners in Health project. The PIH Vision: At its root, their mission is both medical and moral. It is based on solidarity, rather than charity alone. When a person in Peru, or Siberia, or rural Haiti falls ill, PIH uses all of the means at their disposal to make them well from pressuring drug manufacturers, to lobbying policy makers, to providing medical care and social services. Whatever it takes. On internet: http://www.pih.org

We hope you enjoy TWM music, and keep spreading the word about it!

 

I T A L I A N O :

E' un gruppo che nasce nel 2003 dall'unione di due appassionati di Computer music, Augusto Chiarle e Fabio Rodi, producendo musica elettronica a cui vengono aggiunte sonorità acustiche, etniche e d'ambiente. Al nucleo primordiale cominciano quindi a collaborare alcuni altri musicisti: Roberto Canone, Massimiliano Baudissard (che ha lasciato la formazione nel 2010), Antonio Rapacciuolo, Daniele Scerra, Duilio Chiarle ed Elvis Bergero, alternandosi nei vari brani senza prevaricazioni a seconda delle necessità, con setup variabili a seconda del brano, da 3 a 7 elementi. Le musiche sono di volta in volta elettroniche, re-interpretazioni di brani tradizionali, influenzate dalla passione e dal gusto dei singoli componenti. In generale può essere anche definito come talvolta ispirato al genere "steampunk".

Una recensione ha scritto: "Ascoltando i TWM farete un viaggio in un mondo rilassante fatto di buona musica. La musica dei TWM è fatta di suoni elettronici ed acustici, a volte ispirato da brani tradizionali (indiani, irlandesi o spagnoli), misti a sonorità moderne dal chillout al jazz, dalla new age all'ambient, il tutto suonato con un misto di strumenti acustici ed elettronici. La musica dei TWM vi farà sognare. Sogni che non vorrete dimenticare." (recensione pubblicata)

Influenze: Sono tante, quindi è difficile da definire una fonte d'ispirazione: gli 8 membri della band arrivano da esperienze molto diversificate (Jazz, funky, elettronica, leggera, classica, rock). Sicuramente l'effetto complessivo è simile a quanto potete trovare in compilation del tipo di "Buddha Bar" o "Café del Mar".

Riconoscimenti: vogliamo citare soprattutto le nomination agli Hollywood Music in Media Awards (4 volte, nel 2010, 2011, 2012, 2013 e 2014), il Music Aid (2007) e gli International Online Music Awards (2005 e 2006).

Colonne sonore: molti brani sono stati usati come colonna sonora per documentari, film e teatro. Miglior piazzamento per "Freedom Calls" come titoli di testa per il film britannico "The Quiet Assassin" (diretto da Alex Hardcastle, Channel4, 2006).

Perché questo nome? Non c'è nulla di così strano e affascinante come un'antica tecnologia, così abbiamo scelto il nome del primo generatore elettrico dell'umanità per rappresentare il nostro complesso ma (speriamo) affascinante progetto musicale. La scelta è stata casuale, avvenuta parlando tra amici in birreria, ma il nome è rimasto.

Discografia (in ordine cronologico): 

Il primo CD pubblicato ("A traveller who didn't ask for glory", 2004) è basato sul concetto che la vita degli antichi esploratori era pervasa di avventure incredibili, purtroppo quasi sempre violente ma meravigliose. Nel CD si racconta la storia di un viaggiatore che trovò la gloria mentre cercava se stesso esplorando il mondo, le cui avventure potrete leggere nella inlay card.

Il Secondo CD pubblicato ("The Alchemist", 2005) racconta invece la storia di un alchimista vissuto nel tardo medioevo spagnolo e delle sue disavventure. Idealmente la colonna sonora di una storia, lunga più di un'ora, che vi farà vivere le sue stesse esperienze, che potrete seguire leggendole nel libretto del CD (per i fortunati possessori della prima edizione) o scaricare gratis nella sezione "musica" del sito ufficiale della band ("Travellers & Alchemists", in versione audiobook sia in italiano che in inglese).

Il terzo CD ("Time Traveller", 2007) è un doppio album contenente 37 brani per oltre due ore di musica e un booklet di 18 pagine a colori, che raccoglie testi delle canzoni ed un racconto lungo (in italiano) di Duilio Chiarle, illustrato dalle abili mani di Daniele Scerra (spectrum artist 2006). Una versione digitale del booklet si può anche scaricare dal sito ufficiale della band.

Disponibile una raccolta, "Freedom Lights" (2007), pubblicata dall'etichetta indipendente britannica Astranova, che raccoglie una versione rimasterizzata dei brani più belli dei primi due CD e due dei "singles" del terzo (disponibile, questo CD, solo su iTunes).

Nel 2009 è uscito "Secret Gardens", che contiene 20 brani inediti tra cui le hit chillout "Cimmerian Rhapdosy", "Pain in Pleasure", "Low Tide", "Pegasus", ma anche due suite vere e proprie: "Moonshadows" (nello stile ambient di Vangelis) e "Secret Garden" (di pura ispirazione classica).

"Thunder and Lightning" (2010) narra in musica la storia di un novello Noé, uno scienziato che si accorge di un disastro incombente ma troppo tardi per dare l'allarme e della stessa umanità fotografata in quell'ultimo istante, raccontata da diversi personaggi. Il tema è anche descritto in versione recitata in 4 brani dal titolo "Voice in the Rain" (voce nella pioggia, letteralmente) dalla giovane attrice Evita Bonino (in italiano). La storia si può scaricare gratis in PDF dal sito dei TWM.

Del 2010 anche "Aquarius (the best of TWM)", una raccolta con i brani chillout più gettonati dal 2003 al 2009, certamente l'album ideale con cui iniziare ad ascoltare i TWM se ancora non li si conosce.

"Tokyo Rain" (2011) è un album chillout, pubblicato da Astranova, che vede i TWM collaborare con l'amico pianista Corrado Rossi. Copertina una meravigliosa illustrazione di Antonio Seijas (già copertinista per Marillion e tanti altri).

Il 2012 ha visto la band registrare il primo album dal vivo: "Breathe (live)" contiene infatti registrazioni di jam session dal vivo unitamente ad alcuni successi in versione live, registrati in diverse occasioni.

In attesa di rilasciare "Clockwork Life", nel 2013 la band ha approfittato del ridursi delle scorte di "Time Traveller" nella versione originale a 2 CD per pubblicarne una versione rimasterizzata a CD singolo.

Il 2013 è però anche la ricorrenza decennale dalla fondazione del gruppo, quindi la band decide di pubblicare un CD celebrativo per l'occasione, contenente le migliori tracce di sempre, dal titolo "Tales (10 years of TWM)". L'album include tutti i brani premiati nel corso degli anni, unitamente ai migliori pezzi tratti da tutti i CD mai pubblicati, con la splendida copertina realizzata da Daniele Scerra. 

Tutti gli album sono disponibili per l'ascolto e la vendita anche su iTunes, Spotify, CDbaby e Amazon.com!

La band ha deciso di destinare una buona parte dei proventi dei CD pubblicati (per la precisione il 50% degli incassi, salvo le spese) ad un'organizzazione no-profit che si occupa di curare le malattie infettive nel Terzo Mondo: Partners in Health. La loro missione è sia medica che morale. E' basata sulla solidarietà oltre che solo sulla carità. Quando una persona in Perù, o in Siberia, o nelle zone rurali di Haiti si ammala, P.I.H. usa tutto ciò che ha a disposizione per farli stare bene (incluse pressioni sulle case farmaceutiche e quelle sulla politica), per provvedere alle cure mediche ed ai servizi sociali. Qualunque cosa richieda. Su internet: http://www.pih.org

"A traveller who didn't ask for glory" è stato nella Top10 tra i più venduti tra la musica elettronica nell'iTunes italian online store nel 2005, tra nomi eccellenti quali Depeche Mode o Chemical Brothers (e da quando è iniziata la distribuzione è stato in Top100 per anni). Una canzone da questo disco ("Freedom Calls") è stata per due settimane tra le canzoni più richieste nella musica elettronica sempre su iTunes.

Japanese TWM presentation

TWM – The Wimshurst's Machine ”The Wimshurst's Machineはイタリア人8人によるオーケストラで、主にリラックスした落ち着いた音楽を演奏している。また、ムードのあるリラックスした音楽だけでなく、ロックから、さらには斬新的なエレキ音楽までをカバーしている。よって、彼らの音楽は映画などにぴったりである。” -Last FM ”TWMを聞いていると、心地いい音楽のなかでリラックスした気分になれる。彼らはアコスティックとエレキ、時には伝統的な古代音楽(アイルランド、インド、スペイン)からも影響を受け、新しいサウンドとミックスさせ、ジャズにいたるまでカバーしている。 TWMの音楽は忘れられない夢を見させてくれる何かである。” (雑誌 レビュー) The Wimshurst's Machine : Augusto (バリ サックス、プログラミング) Fabio (キーボード、プログラミング) Roberto (サックス、キーボード、クラリネット) Duilio (アコスティック ギター) Daniele (ベース、ギター) Elvis (ピアノ、オーケストラ プログラミング) Antonio (トランペット、コルネット) Massimiliano (ドラム)サウンドトラック、受賞2007年度 Music Aid, International Online Music Award 2005年、2007年など数々。映画、テレビなどに使われた音楽多数。("The Quiet Assassin" ディレクター Alex Hardcastle, Channel 4, イギリス 2006年など。)ファーストアルバム(A traveller who didn't ask for glory)はエレキアルバム部門ダウンロード第2位、国内iTunesストアにて2005年1月12日、13日と第26位。2006年トリノオリンピックの際にはChris Hedge's Magnetic Poetsとステージで共演。------------------------------------------------イタリアトリノを拠点として活動しているエレキ、アコスティックオーケストラ、いくつもの賞を受賞バンドマネージャーE-MAIL augusto@thewimshurstsmachine.com オフィシャルサイト www.thewimshurstsmachine.com その他のサイト www.garageband.com/twm www.broadjam.com/twm www.cdbaby.com/all/twm 音楽事務所: ASTRANOVA (UK) www.ambientworlds.co.uk ディスコグラフィー: アルバム •Secret Gardens - 2009 •Time Traveller - 2007 - (2 CDs) •The Alchemist - 2005 •A traveller who didn't ask for glory - 2004 ディスコグラフィー: コレクション •Aquarius (the best of TWM) - 2010 •Remaster (2008) - (2 CDs) •Freedom Lights (2006) •多数のシングルが、様々なアルバムにも収録されている。

Augusto Chiarle - Synth, saxophones

ENGLISH: Augusto played the saxophone for ages, then in TWM started to play also other Wind instruments, such as Native Flutes and midi controlled Wind instruments (a Yamaha WX5 and a WX11, precisely) and the iPads. Augusto is also a science fiction and fantasy writer: he published 4 novels of the succesful steampunk serie "Le Ombre di Marte (who can be translated as "The Shadows of Mars", 2012-2013) and, with the pen-name of Karl Guthorm, the fantasy serie "Il Signore dei Corvi" (who can be translated as "The Lord of Ravens", 2013). His books can be found on Amazon or here: http://www.lulu.com/spotlight/Guthorm

ITALIANO: Nato nel 1970, inizia a suonare il sax nel 1982 ed affronta vari generi, dal bandistico (in gioventù) al melodico dall'elettronico al rock, frequentando gli ambienti piu' disparati. Regista di film "minori" è proprio per produrre colonne sonore che inizia la collaborazione con l'amico Fabio e crea i TWM nel 2003. Suona sax baritono, tenore, flauti nativi ed etnici, controller MIDI a fiato (Yamaha WX5 e WX11) e iPad. Augusto ha anche pubblicato diversi romanzi di fantascienza e fantasy: la fortunata serie steampunk "Le Ombre di Marte" (4 romanzi tra il 2012 e il 2013) ed il ciclo fantasy iniziato con "Il Signore dei Corvi" (2013), sotto lo pseudonimo Karl Guthorm. I suoi libri possono essere trovati su Amazon o qui: http://www.lulu.com/spotlight/Guthorm

Roberto Canone - Saxophones, clarinet, keyboards

ENGLISH: Roberto Canone, sax player of The Wimshurst's Machine, was born in 1965 in La Spezia, Italy. Diplomated to the city conservatory in clarinet, he is a clarinet and sax player since he was 16 ("Roller band", that was playing in discotheques, and "Antonio Maenza Orchestra Spettacolo"). At the age of 24 the marriage meant the end of touring as session man, but it started a collaboration with the bands named "Buana band", "Buena Onda" and "Invidia". Recently he has played with "Anthynea 70" (cover band of disco-music from 70s and 80s) and with the "011" (R&B). Since 2003 he joined "The Wimshurst's Machine" project, where he still plays and works also as songwriter. Instruments: tenor, alto and soprano saxes, classical flute, keyboards. Contemprary side project: "Sesta nota" (blues Band) and "Dimensione musica" (swing).

ITALIANO: (biografia dal sito giovaninrete) Nato nel 1965 a La Spezia, all'età di 14 anni si iscrive al conservatorio di La Spezia, dove si diploma in clarinetto 7 anni più tardi. Già dall'età di 13 anni inizia a suonare nei locali, ed a 16 anni entra a far parte del gruppo "Roller band", che suonava nelle discoteche in Versilia e non solo. Intorno ai 18 anni entra a far parte dell'orchestra-spettacolo "Antonio Maenza", girando l'Italia in tournée. Sempre di questi anni varie esperienze come musicista su navi da crociera e la "Big band" di Livorno. A 24 anni il matrimonio pone fine alle orchestra-spettacolo. Dopo qualche anno di matrimonio e varie crisi di astinenza da musica, entra nel gruppo reggae torinese "Buana band". Contemporaneamente entra a far parte del gruppo R&B "Buena onda", con il quale vince una gara riservata a gruppi emergenti (al secondo posto si classifica una band il cui cantante era Samuel, ora leader dei Subsonica). Sempre di questo periodo la collaborazione (con il resto della sezione fiati dei Buena Onda) con la band "Invidia" (con Samuel tra i coristi). Sempre con i "Buena Onda" partecipa all'importante manifestazione a carattere nazionale "Ravagnasco festival". Dal 1998 entra a far parte del gruppo "Anthynea70" specializzato nella dance anni '70 e '80, con i quali suona fino al 2004. Sempre di questi anni la collaborazione col gruppo R&B "011 per chi chiama da fuori" di Torino. Strumentazione: sax tenore Selmer "Super Action 80" (con bocchino metallo Otto-link e bocchino metallico Berg Larsen, ance preferite Medium-Soft La Voz). Sax contralto Conn (con bocchino metallico Otto-link e in ebanite Meyer, ance La Voz), clarinetto Selmer (con bocchino in ebanite Vandoren e ance Vandoren), flauto traverso Yamaha, pianoforte verticale Steinberger. Di recente si sono aggiunti un sax soprano Fremont (bocchino Yamaha Custom, ora, ahime!, distrutto, bocchino di stock originale) ed una tastiera muta per la composizione a computer con Propellerhead Reason 2.5.

Daniele Scerra - Electric Guitar & Bass

ENGLISH: award-winning 3D artist, played the electric guitar and the electric bass in several music projects, such as the heavy metal "Kurmisagios", other than with TWM.

ITALIANO: (biografia tratta dal sito Giovaninrete): Nasce a Rivoli (TO) nel 1973.Si avvicina alla musica al liceo e presto forma una band (DEF), attratto dalla chitarra elettrica e dalla musica metal. Presto viene a contatto di gruppi Jazz e Blues con i quali cimentarsi in sala prove, acquisendo maggior dimestichezza nell'improvvisazione. Nel 1992 inizia lo studio più approfondito dello strumento sulle partiture di grandi chitarristi quali Yngwie Malmsteen e Steve Vai. La passione per le colonne sonore lo fa avvicinare alla Computer Music, che gli permette di esprimersi al meglio anche come solista.

Antonio Rapacciuolo - Trumpet and Cornet

ENGLISH: trumpet player for several years', other than in TWM plays in many other projects, such as "Sesta nota" (blues band) or "Dimensione Musica" (swing). 

ITALIANO: (biografia dal sito Giovaninrete) Nasce a Castellammare di Stabia nel 1978 e tra i suoi interessi il pianoforte e quindi il principale, la tromba, grazie allo stimolo che il suo primo e unico maestro (Silvio Caligaris) gli infuse. Decise che il suo futuro sarebbe stato la tromba e si profuse in quello che non esitò a definire in seguito il più discontinuo degli studi da autodidatta. Dopo aver suonato con tante (troppe) bande di paese ho preso 6 mesi di lezioni dalla prima tromba del Teatro Regio (in pratica autodidatta). Secondo classificato in un tristissimo concorso dell'istituto musicale Cuneo di Ciriè (una nota di colore: il primo ed unico della storia fra gli strumentisti a fiato). Solista con bande e "bande orchestre" con diversi viaggi, fra i quali una Tournée negli Stati Uniti con concerti sotto le Torri Gemelle (prima del triste evento) ed un concerto nel Campus dell'Università di Washington (sede di riprese anche per il film L'Esorcista... questa è spettacolare!). Ha collaborato con diversi gruppi (soprattutto funky e jazz) e con uno di questi (Groove Machine) ha partecipato a "Trenta Ore Per La Vita" con (così gliel'hanno venduta, ma le telecamere c'erano) passaggi televisivi in diretta su Canale 5 che, ovviamente, non hanno visto visto perche' suonavano.

Elvis Bergero - Keyboards

ENGLISH: studied piano, composition and sings in the "Opera Lirica" choir.

ITALIANO: Nato nel 1978, suona il pianoforte e compone "a tastiera". Attualmente, oltre al progetto "The Wimshurst's Machine", canta in un coro di musica classica (tra breve sarà in scena con il "Falstaff", nel coro)... Altre informazioni dal suo background segretissimo non appena disponibili! ;-)

Massimiliano Baudissard - Acoustic Drums

ENGLISH: I promise I would fill this space soon!

ITALIANO: (biografia dal sito Giovaninrete) Classe 1969, suona la Batteria dall'età di 14 anni. Dopo molte esperienze musicali con gruppi minori, la sua Formazione musicale prende corpo nel 1997 con lezioni private da Luciano ALI' e nell'anno 1998 con Alessia MATTALIA (Batterista dei BINARIO) conosciuta attraverso uno stage estivo organizzato dalla DRUM SOUND. Dal Novembre 1998 al Febbraio 2000 fa parte del gruppo LONELY STAR presentando alla scena Torinese un repertorio di cover ROCK anni '70 (Lynyrd Skynyrd, Black Crowes, Rolling Stones, Sheryl Crow e Tracy Chapman). Dal Marzo 2000 al Dicembre 2002 è il Batterista dei SIXAPPEAL. Band formata da 7 elementi con alcuni di spicco della musica Torinese come il Sassofonista delle Band "Le trombe di Falloppio", "Vascover" (band ufficialmente riconosciuta da Vasco Rossi che vanta collaborazioni con Maurizio SOLIERI) e "Bullone & Dements" (quest'ultima ha accompagnato Marco Carena a San Scemo), il Bassista dei "BigMama" Band Pinerolese di cover Dance anni '80 conosciuta in tutto il Piemonte. Con questa Band suona in tutti i più importanti locali Torinesi presentando un tributo ai SIMPLY RED accompagnato da artisti d'eccezione come Stevie Wonder, Terence Trend d'Arbie e Diane Shurr. I SIXAPPEAL vantano inoltre una DEMO particolarmente riuscita che è stata trasmessa su RADIO CENTRO 95 in occasione degli appuntamenti estivi del 2001 come al "Parco la Tesoriera" dove loro vi hanno partecipato nel mese di Luglio. Attualmente si trova impegnato in due progetti: 1. Suona in una cover-band dedicata ai LEVEL42 2. Collabora alla stesura di brani inediti con THE WIMSHURTST'S MACHINE.

Duilio Chiarle - Guitars (acoustic & more), bass

ENGLISH: Studied classic guitar at the Conservatory. In TWM plays several different guitar-like stringed instruments (such as 6and12 strings guitars, dulcimer, slide guitar, bass and recently added an electric guitar to TWM. He is also an award-winning writer (for several years journalist and pro-writer) he often writes the stories of the concept-albums of the band (such as "Time Traveller", "The Alchemist" or "Thunder and Lightning"). You may find his books (mostly in italian, some also translated in english) here: http://www.lulu.com/spotlight/chiarle

ITALIANO: Nato nel 1959, ha compiuto gli studi musicali presso l'istituto musicale F.A. Cuneo di Ciriè (chitarra classica, teoria e solfeggio). Appassionato di musica antica, nutre una forte attrattiva per le sonorità della musica tradizionale spagnola e per gli strumenti musicali "esotici". E' l'autore di brani come "Mountain Sunrise", "New Horizons" o "O Alquimista", il primo dei quali originariamente scritto negli anni '80 per il gruppo musicale "The Unicorn" ma inciso per la prima volta con "The Wimshurst's Machine". Strumentazione: Chitarra classica (utilizza preferenzialmente una classica Hondo ed una classica Ferrarotti studio costruita su misura, sulla quale usa un mix di corde con bassi Augustine blu e nylon Savarez rosse), chitarra spagnola, chitarra acustica, chitarra folk, mandolino napoletano, banjo tenore a 5 corde, chitarra acustica elettrificata 6 corde, chitarra acustica elettrificata 12 corde "Ovation", liuto arabo, dulcimer appalachiano, chitarra basso acustica... e qualsiasi strumento a corde acustico gli capiti per le mani! Duilio è anche uno scrittore di talento (in passato ha lavorato come giornalista ed ha pubblicato diversi libri, alcuni dei quali hanno ricevuto importanti riconoscimenti come il premio Cesare Pavese, Città di Torino o il Carrara-Halstahammar. Potete trovare i suoi libri (in italiano) qui: http://www.lulu.com/spotlight/chiarle

Fabio Rodi - Keyboards, synth, percussions

ENGLISH: in his long music career played keyboards and drums in several bands. 

ITALIANO: (biografia tratta dal sito Giovaninrete) Nato a Torino nel 1970, comincia a suonare la tastiera nel 1987 con i "The unicorn" con una tastiera Farfisa. Fin dall'inizio e' attratto dalla Computer Music e comincia a fare i primi esperimenti in tal senso con un commodore 64 e un programma apposito, ispirandosi liberamente a J.M.Jarre. Acquista il suo primo sinth (un Kaway K1) nel 1989. In seguito si cimenta come batterista con i "Dr Crazy", tra il 1993 e il 1995, suonando cover di gruppi heavy metal. Nel frattempo continua ad evolvere lo studio con synth e computer, ma fino al 2003 continua come solista, sperimentando sempre nuovi sound, fino a che un nuovo incontro con l'amico Augusto (anch'egli ex-The Unicorn) non lo convince a fondare i TWM, seguendo il proprio interesse comune per la computer-music. Sempre di quel periodo i temi musicali per il corto umoristico "Minzione impossibile" e del 2004 la partecipazione alla colonna sonora di un mediometraggio di fantascienza destinato alla televisione, "Alien Evolution" (2005).